Conservazione e Restauro delle Opere d’Arte Digitali


Master di 1° livello 2016 – 1500 h (60 CF) – Formula weekend

Andy Warhol

Autoritratto di Andy Warhol realizzato con un Amiga 1000 nel 1985.
©The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts, Inc.

Abstract

Le opere d’arte così come la quotidianità e la realtà che ci circonda sono sempre più spesso da assegnare all’ambito del Digitale. Saper accedere, leggere ed interpretare un’OPERA D’ARTE DIGITALE significa avere una forte dimestichezza con una serie di linguaggi multimediali attuali ma anche ormai obsoleti. In particolare, sono necessarie basi di conoscenze non solo analitiche ma anche tecnologiche, utili per restaurare e conservare qualsiasi forma d’opera d’arte in formato digitale.

Descrizione

Partendo da una serie di nozioni di base sui linguaggi digitali e sul funzionamento dei device digitali, il master si preoccuperà di tutte quelle specializzazioni informatiche che possano risultare utili per un conservatore e restauratore del Digitale. Le più innovative tecnologie multimediali verranno studiate ed utilizzate in sintonia con le sensibilità artistiche e capacità analitiche necessarie per comprendere e tramandare un’opera d’arte digitale.
Quante sono le opere d’arte digitali nel mondo? Tante, tantissime e sempre di più eppure nessuno ancora si è posto il problema di formare una figura professionale con alte competenze specifiche per la conservazione e l’eventuale restauro di un’opera d’arte digitale. L’opera d’arte digitale può essere associata a un device digitale hardware ed allora si pone il problema di renderlo fruibile e accessibile nel tempo rispetto ad un mutevole scenario tecnologico per cui non può essere dato per scontata, ovviamente, una durata illimitata del device digitale che ospita l’opera d’arte né tanto meno le modalità di accesso e fruizione alla medesima.

Stesso discorso ma con sfumature diverse se l’opera d’arte è associata a un software o comunque a un manufatto visuale realizzato con un determinato software per cui un’immagine, video o altro manufatto digitale non ha solo il problema di essere conservato nel tempo ma di mantenere delle caratteristiche logiche per cui possa essere interpretato e visualizzato o ascoltato nel futuro.
Discorso ancor più complesso diventa se l’opera d’arte è rappresentata da una connessione, rappresentazione ed attività telematica ovvero ad un pezzo della Rete (internet) che non solo si ha il dovere di poter riprodurre e conservare ma anche di renderla correttamente fruibile al mutare dei protocolli di comunicazione digitale.

DATA DI INIZIO
da definirsi – ottobre 2016.
TERMINE ISCRIZIONI:
da definirsi – ottobre 2016.
COSTO: 6000 euro.
DURATA: annuale.
FORMULA:
weekend (venerdi e sabato mattina).
BORSE DI STUDIO:
borse di studio a parziale copertura della retta.
NUMERO STUDENTI:
minimo 10 – massimo 20.

MODULI

MOD. Obiettivi Competenze
1 Introduzione alla conservazione e restauro dell’opera d’arte digitale
2 Excursus critico della tecnologia digitale dagli anni ’60 ad oggi
3 Problematiche di accessibilità e fruizione delle interfacce digitali
4 Fruizione ed utilizzo di interfacce HW e SW obsolete
5 Interpretazione, valutazione e comprensione di un’opera d’arte digitale in riferimento alla storia e all’evoluzione dei movimenti artistici
6 Valutazione e mantenimento delle proprietà estetiche e comunicative di un’opera d’arte digitale in merito alla fruizione dell’utenza finale
7 Memoria e identità digitale nella comunicazione Web
8 Analisi semantica del linguaggio naturale ed artificiale
9 Aggregazione e visualizzazione di Big ed Open Data tramite strumenti e procedure di Data Journalism
10 Comprensione ed utilizzo di linguaggi Open Source ai fini del restauro e conservazione digitale
11 e 12 Comprensione ed utilizzo di linguaggi di casa Apple/Microsoft ai fini del restauro e conservazione digitale
13 Conservazione e restauro dell’audio digitale
14 Conservazione e restauro della fotografia digitale
15 Conservazione e restauro del video digitale
16 Conservazione e restauro del videogame
17 Storia ed evoluzione dell’editoria digitale
18 Opportunità ed evoluzioni tecnologiche dell’ebook
19 L’utilizzo della tecnologia book scanner per la digitalizzazione di testi scritti di elevata rilevanza culturale
20 La stampante 3D al servizio della riproduzione e conservazione dell’opera d’arte digitale
21 Lingua inglese